Tuo padre non sente bene? Ecco cosa fare

Tuo padre non sente bene? Ecco cosa fare

Non ne hai la certezza, però da qualche tempo tiene la televisione sempre più alta, quando gli parli non se ne accorge e sembra un po’ assente. Potrebbe solo essere un po’ di stanchezza dovuta al caldo, oppure ipoacusia, ti diciamo come scoprirlo.

Solo un otorino può diagnosticare un problema di udito ed indicare il grado di gravità raggiunto, prima di rivolgerti ad uno specialista, però, devi verificare che il tuo caro abbia veramente un problema di udito ed escludere altre cause della sua scarsa attenzione e reattività.

Ti consigliamo quindi di andare dal medico di base di tuo padre e fargli fare una prima visita, potrà così verificare se sussistono altri piccoli problemi di salute o se la causa di questo cambiamento parte dall’orecchio.

Il medico di base potrebbe inoltre riscontrare un’infezione all’orecchio o notare che si è formato un tappo nel condotto uditivo. In entrambi i casi si potrebbe verificare un temporaneo calo dell’udito, anche se risolvibile. Se curato tempestivamente tuo padre tornerà a sentire bene in breve tempo.

Qualora il medico di base sospetti un inizio di sordità, prescriverà una visita dall’otorino, il quale effettuerà una serie di test volti a definire il grado di ipoacusia raggiunto.

I test audiologici più importanti, in genere svolti dagli Otorini e dagli Audiologi all’interno degli ambulatori, sono: l’Esame Audiometrico Tonale e Vocale e l’Impedenzometria (timpanograma e riflessi stapediali).

A volte l’otorino prescrive anche altri accertamenti, quali i Potenziali Evocati Uditivi (tra i più usati gli ABR risposte elettriche a breve latenza) e l’Elettrococleografia (peritimpanica e transtimpanica).

Compiuto l’esame audiometrico, l’otorino saprà dare la giusta indicazione terapeutica necessaria in caso di bisogno, sia essa una cura medica o l’eventuale prescrizione di adozione delle protesi acustiche utili a compensare il deficit uditivo.

Quando avrete fatto tutte le visite ed avrete il referto, contattaci e fissa un appuntamento per tuo padre presso il nostro Centro Uditivo Specializzato di Roma, il giorno della visita porta con te tutti i risultati degli esami effettuati: valuteremo assieme quale soluzione uditiva è la migliore per compensare la perdita uditiva del tuo genitore.

L’appuntamento è gratuito e consente a tuo padre di sentire con le sue orecchie la differenza, perché PiúUDITO® ha ideato una metodologia unica al mondo che consente di regolare ogni apparecchio acustico in base alle reali necessità soggettive della persona: il Nuovo Protocollo Audioprotesico®.

Ti proporremo la giusta soluzione uditiva che unisce l’apparecchio acustico adatto alle sue esigenze e il Nuovo Protocollo Audioprotesico® (metodo ideato da PiùUDITO®, l’unica ad adottarlo).
Fissa un appuntamento, tuo padre potrà indossare gli apparecchi acustici per 30 giorni prima di decidere di acquistarli.