Fermare il calo dell’udito

Fermare il calo dell’udito

L’ipoacusia neurosensoriale percettiva (la più diffusa tra le varie forme di ipoacusia) è una forma di distorsione uditiva e si stima ne sia affetto circa il 10% della popolazione mondiale, percentuale che sale al 40% per gli over 65, circa 7 milioni di persone solo in Italia.

L’ipoacusia presenta ben tre tipi di distorsioni:

Quantitativa: alterazione della dinamica o del volume percepito nei confronti delle voci, dei suoni e dei rumori recepiti dall’apparato uditivo.
Qualitativa: alterazione delle frequenze percepite o della chiarezza uditiva.
Cronassica o temporale: rallentamento della velocità con cui i riflessi uditivi catturano ogni singolo elemento uditivo recepito.

L’innovazione è nel metodo

Per anni, tutte le innovazioni volte a identificare la soluzione ai problemi generati dalla ipoacusia si sono concentrate sugli apparecchi acustici, per renderli sempre più piccoli, invisibili e performanti.

Negli ultimi anni, il dottor Fabio Tomassetti ha deciso di intraprendere un nuovo approccio metodologico-riabilitativo, sviluppando un nuovo protocollo denominato Nuovo Protocollo Audioprotesico®, che può essere adattato alla maggior parte degli apparecchi acustici, aumentandone le prestazioni. Questo particolare Protocollo sfrutta il Procedimento Libra® per raggiungere l’Equocentro Percettivo®, ovvero la soglia di massimo recupero possibile.

Il Nuovo Protocollo Audioprotesico® consente, inoltre di apportare nel tempo ulteriori correzioni ai parametri degli apparecchi acustici, necessarie a garantire il mantenimento del miglior recupero uditivo possibile.

Questo è possibile attraverso la modifica contestuale delle regolazioni degli apparecchi acustici, allineata ad ogni progressione evolutiva della malattia o, più semplicemente, adeguando il bilanciamento delle regolazioni, alle naturali variazioni prodotte dalla evoluzione peggiorativa dell’ipoacusia dell’individuo.

Vuoi sentire con le tue orecchie la differenza?

Contattaci per fissare un appuntamento gratuito.